Sognando la Namibia…

Oggi ho voglia di fare un viaggio, oggi ho voglia di sognare

I colori caldi dei tramonti

I profili di città disegnate negli orizzonti

L’immensità di terrori sconfinati tra natura e deserto

Oggi ho voglia di sognare la Namibia.

shutterstock_48948076

Namibia, questa sconosciuta. Una grande fetta di Africa disegnata sul versante costiero occidentale, affacciata sull’esuberanza del freddo Oceano Atlantico. Una Nazione giovane che ha ottenuto la sua indipendenza dal vicino Sudafrica solo nel 1990. Come molti degli stati di questo continente, anch’essa è stata travolta dalla supremazia straniera e dalle conquiste da parte degli europei. Per molti anni colonia dell’Impero tedesco, oggi sembra ancora conservare quei tratti di influenze passate nelle architetture e nei monumenti delle sue più importanti città.

Voglio partire esattamente da Windhoek, l’antica capitale, alla volta dei grandi territori namibiani, ma non prima di aver sbirciato cosa questa nasconde. A metà tra una metropoli occidentale ed un crogiolo urbano di tradizioni africane, Windhoek è una città sensazionale che racconta d’arte, storia, cultura e perfino gastronomia a chi le fa visita. Nell’Indipendence Museum farò un passo indietro, tornando ai secoli della sua libertà dal comando politico sudafricano. La Fortezza di Alte Feste, nonché museo, invece mi spingerà ancor più in là negli negli anni, partendo dalle origini di cui mai si è persa traccia. Un ritorno al passato condito dal gusto di un’ottima cucina che mi ricorderà molto quella del nord Europa, celebrata nel noto Oktoberfest, riproduzione dell’originale festival di cibo e birra ma in versione namibiana.

shutterstock_388741102

Non rimane quindi che riprendere il cammino verso ciò per il quale questo Paese è noto, i suoi straordinari paesaggi dai colori e forme stupefacenti. Scendendo verso sud, quasi in direzione della costa ci si imbatte in Sossusvlei, una grandiosa area territoriale interamente ricoperta da una manto di soffice e fine sabbia. Tra onde dorate che si muovono sotto le carezze del vento, conoscerò Big Daddy. La duna di sabbia più alta del mondo, quasi 380 metri di pura straordinarietà. Un monumento sabbioso scolpito in mezzo a tanti altri in un oceano desertico sconfinato. Quaggiù l’alba ed il tramonto regalano scenografie davvero impressionanti.

Una volta conquistata la cima e dominato i panorami, proseguirò verso nord, Swakopmund arriverà come un dolce respiro. Questa cittadina dalle architetture coloniali dei suoi palazzi è un prezioso gioiello incastonato sulle coste che offre scenari dalla drammatica bellezza, mentre tutt’intorno il secco deserto la cinge in uno stretto abbraccio.

shutterstock_147840104

Ancora più su, tra il deserto del Namib e quello del Kalahari, è disegnata la grandiosa area del Damaraland. Un territorio sconfinato d’arenaria rossastra e qualche mucchio di aride sterpi, dimora da tempo dei più grandi abitanti d’Africa, i meravigliosi elefanti. Non sarà difficile avvistarne qualcuno, si muoveranno lenti in gruppo tra nuvole di polvere ocra attraverso le secche spianate della zona. Grandi, maestosi, avranno tutta l’aria di essere i veri padroni. Spingendosi, poi, sempre più nell’intimo dell’anima della Namibia, arriverò alle porte di casa di un altro popolo, tra i più affascinanti dell’intera Africa in assoluto. Nel Kaokoland conoscerò gli Himba, un’antica tribù che da sempre abita queste terre e che conserva dalle sue origini usi e costumi incredibili. Mescolarsi alle loro tradizioni e avvicinarsi alle usanze sarà la più sensazionale esperienza mai vissuta.

shutterstock_117635002

Il crescendo di meraviglie e sorprese raggiungerà il suo apice all’arrivo nel più famoso parco della Namibia, il grande Etosha National Park. Leoni, giraffe, ghepardi e rinoceronti, la densa popolazione animale farà capolino tra i paesaggi durante il più avvincente safari di tutti i tempi. La sola natura, pura, intatta ed incontaminata, farà da protagonista per tutta la durata della fantastica avventura namibiana. E, quando gli orizzonti si tingeranno dello stesso colore di quella calda terra volgendo in un cielo che si farà ombroso e tempestato di stelle, sarà allora quello il momento in cui tutto sarà chiaro.

shutterstock_1985001

Namibia, un pezzo del grande cuore d’Africa, una terra di rara bellezza in cui la magia dei popoli africani convive nel presente e dove le grandi dune di sabbia dei deserti si avvicinano ai mari atlantici. Un luogo unico dove il sogno incontra la realtà.

 


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...