Coppa America 2016: viaggio sulle orme dei campioni!

L’edizione del Centenario è l’occasione per scoprire le mete chiave del calcio in America, in luoghi storici e iconici, in capitali del football come Buenos Aires e Rio de Janeiro, e fra atleti mitologici!

La Copa América Centenario, la 45esima edizione del torneo di calcio del Sud America, potrebbe essere il momento giusto per scoprire meglio le capitali del football, dato che la rassegna si svolge, proprio per la sua eccezionalità, negli Stati Uniti d’America. Così, mentre i calciatori più famosi dell’America Latina sono intenti a giocarsi le ultime partite della Coppa America, sognando la finale del 27 giugno 2016 al MetLife Stadium di East Rutherford, New Jersey, si può partire comodamente per un viaggio fra Rio de Janeiro e Buenos Aires, alla scoperta delle capitali del calcio!

Rio_De_Janeiro

NON DISTANTE DA COPACABANA

Maracana_Brasile
Il Maracanà prima dei Mondiali 2014

Rio de Janeiro è la città del colore e della festa. Nell’immaginario di tutti ci sono le lunghissime e gettonate spiagge di Copacabana e Ipanema, sempre frequentatissime da locali e turisti, che si estendono sotto il Pan di Zucchero. Ma per un appassionato di Calcio la grande città carioca non è solo questo, ma la casa di squadre blasonatissime: ci sono gli alvinegro del Botafaogo -dove negli anni ’60 militavano i mitici Jair Ventura Filho detto Jairzinho e il grande Garrincha– che gioca nel Stadio Nilton Santos; poi c’è il Vasco da Gama del bomber Romario, che ha casa nel piccolo Estádio São Januário; i rivali di questi sono il Clube de Regatas do Flamengo, la squadra più tifata di Rio, una compagine che vide la sua maglietta indossata da campioni famosi del passato, come Zico e Junior, e divide con il Fluminense il celeberrimo stadio Maracanà. Quest’arena è sicuramente una delle più celebri al mondo, un vero e proprio tempio del calcio, una meta per tutti gli appassionati!

LA CASA DEI MIRACOLI

Mineirao_Belo_Horizonte
Belo Horizonte

Nel bene e nel male, Belo Horizonte ha fatto la storia del calcio. Chi avrebbe potuto prevedere i risultati rocamboleschi di alcune partite disputate nella capitale del Minas Gerais? Come quando, durante il mondiale del 1950, la favoritissima Inghilterra venne sconfitta dalla cenerentola Stati Uniti (il celebre Miracolo di Belo Horizonte). Oppure quando, durante il Campionato di Calcio 2014 la squadra di casa del Brasile, venne qui sconfitto clamorosamente sconfitta per 7 a 1 dalla nazionale della Germania, che qualche giorno dopo divenne campione del mondo, nell’incontro da tutti oggi chiamato Mineirazo! Belo Horizonte con il suo stadio Mineirão sono una tappa fondamentale di un “pellegrinaggio” calcistico.

UNA SOSTA PER UN MITO

Santos_Brasile
Una veduta di Santos

La terza tappa di questo viaggio sulle orme dei campioni del calcio dovrebbe essere San Paolo, ma sulla strada che collega la città paulista e Belo Horizonte non ci si può non fermare a Santos. Questo grande porto del Brasile magari può essere sconosciuto ai più ma oltre ad aver dato i natali alla stella del Barcellona Neymar Jr. ha ospitato per gran parte della sua vita atletica quello che da molti è considerato il più grande giocatore della storia, Edson Arantes do Nascimento, a tutti noto come Pelé. Nel museo dedicato a O Rei si può approfondire la sua spettacolare carriera che lo portò a vincere ben tre titoli mondiali: nel 1958, nel 1962 e nel 1970.

ALLE RADICI DI UNA PASSIONE

San_Paolo_Brasile
San Paolo

Se Rio de Janeiro è sinonimo di Maracanà, Sao Paulo è la sede del Trio de Ferro e una delle capitali mondiali del calcio, come testimonia il museo dedicato a questo sport. Qui giocano le grandi formazioni di Corinthians, Palmeiras e il Sao Paulo, alcune delle squadre più forti al mondo. Quella paulista è una città moderna, la più grande metropoli dell’emisfero australe, e questo ricade nella concezione di calcio che hanno da queste parti: stelle come Ronaldo, Socrates e Rivaldo sono solo alcuni dei campioni che sono passati da queste parti.

TANGO E CALCIO, CHE AMOR!

Bomboniera_Buenos_Aires
Lo stadio del Boca Juniors, La Bombonera

Lasciando il Brasile l’altra grande capitale del calcio sudamericano è certamente Buenos Aires. Completamente diversa dalle destinazioni Brasiliane, la città argentina nasconde con una patina di lusso l’ardente passione che la fa divampare: il futbol! La città è letteralmente divisa dallo storico derby cittadino fra Boca Juniors e River Plate, e andare a visitare gli storici stadi delle due compagini, rispettivamente la Bombonera e El Monumental, è doveroso. Addirittura il periodico The Observer ritiene che vedere dal vivo il derby di Buenos Aires sia una delle cose da fare assolutamente prima di morire! Questa dicotomia però non basta a spiegare una delle più grandi metropoli del Sud America, che conta anche altre importanti squadre, come il San Lorenzo di Papa Francesco o i Rey de Copas dell’Independiente.

 

UN SALTO ALLA FINALE

Copa_AmericaConcluderei fuori dall’America Latina, per fare almeno una piccola capatina al luogo dove si svolgerà proprio la finale della Copa America Centenario 2016, il MetLife Stadium di East Rutherford. Questo perché il fantastico stadio del New Jersey non è importante solo in quanto ospiterà questa manifestazione, ma perché è la casa di due delle squadre più iconiche di football americano, i New York Giants e i New York Jets, unico stadio della NFL ad essere condiviso da due franchigie. Da un football all’altro, sicuramente un’arena che ha fatto la storia!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...